sabato 9 maggio 2009

Welcome back!

Dopo alcuni giorni di assenza sono tornate nel cielo di Milano delle spettacolari scie di aereo!
Vediamo e discutiamo alcune fotografie di nuvole, aerei e scie scattate a Milano il 5 e 6 maggio 2009.

5 Maggio 2009. Tardo pomeriggio.

Più che le scie, in questa giornata colpiscono delle bellissime formazioni nuvolose.


6 maggio. Mattina.

Mattina caratterizzata dalla presenza di affascinanti incroci di scie persistenti.



Bene. Qual è la natura di queste belle scie?
Diciamo subito che l'identificazione certa della composizione di queste scie da terra è cosa ardua.
E arduo è anche verificare da terra se il criterio termodinamico di formazione per queste scie è rispettato. Per farlo dovremmo conoscere i valori esatti di pressione (p), temperatura (T) e umidità relativa (RELH) nel punto dove si forma la scia. Tutto quello che invece sappiamo sono i valori atmosferici di p, T e RELH misurati dalle radiosonde in una ventina di punti dell'atmosfera in un istante della giornata. Dobbiamo anche tener conto che i valori di umidità relativa misurati dall sonda a mezzogiorno soffrono di un significativo errore, il che non aiuta. Se poi aggiungiamo che le foto di questo post sono state scattate a distanza di circa 5 ore (5 maggio) e 3 ore (6 maggio) dalle misure delle sonde, i dati atmosferici non ci possono aiutare più di tanto.

E allora come facciamo a identificare la natura delle scie fotografate? Quello che possiamo fare è effettuare la identificazione più logica, più plausibile e più probabile.
L'identificazione migliore per queste scie è che si tratti di scie di condensazione, cioè semplici nuvole di ghiaccio.
Perchè questa è l'identificazione migliore? Perchè le scie di condensazione sono un fenomeno, noto, studiato e scientificamente descritto da più di 50 anni e perchè sappiamo che esiste un notevole traffico aereo nei nostri cieli che giustifica un cielo pieno di scie.
L'identificazione peggiore per queste scie è invece che si tratti di scie chimiche. E' l'identificazione peggiore poichè manca del tutto una descrizione scientifica del fenomeno a supporto della sua esistenza.
Però a pensarci bene forse c'è una identificazione ancora peggiore: identificare le scie come scie di zucchero filato :D
Ognuno ovviamente poi è libero di identificarle come crede, io ad esempio sono indeciso tra scie di condensazione e scie di zucchero filato :D

Appendice

Riporto i diagrammi di Appleman e il grafico di umidità relativa/temperatura relativi alle misurazione delle radiosonde delle 12z per le giornate del 5 e 6 maggio 2009. Per una accurata spiegazione si vedano due precedenti articoli su formazione e persistenza.

Diagramma di Appleman relativo alle misurazioni delle radiosonde delle 12z a Milano il 5 maggio 2009. I pallini rossi indicano i valori di T, quelli azzurri i valori di RELH


Diagramma di Appleman relativo alle misurazioni delle radiosonde delle 12z a Milano il 6 maggio 2009

Grafico umidità relativa/temperatura relativo alle misurazioni delle radiosonde delle 12z a Milano il 5 e 6 maggio 2009. I valori di RELH sono comprensivi di un errore relativo del 10% per compensare il dry bias diurno. Sono indicati i valori di RELH alle varie T per avere saturazione su ghiaccio.


Alle 12Z (le 14 in Italia) in entrambe le giornate erano pienamente presenti le condizioni per la formazione di scie di condensazione (le temperature erano molto basse); nella giornata del 6 la umidità relativa eccedeva la saturazione su ghiaccio a 12888 metri.

Nota sul copyright

Copyright © 2009 - All rights reserved. Tutti i diritti sono riservati. Per richiedere la riproduzione dell'articolo e delle foto scrivere all'indirizzo e-mail
sciemilano@yahoo.it

7 commenti:

Nico ha detto...

Davvero belle foto. Se avessi bisogno di usarne alcune, ho il tuo permesso? :-)

cieliazzurri ha detto...

Ciao Nico, grazie :)
Sì certo!

ilpeyote ha detto...

ehila!!
quale mefistofelica attrezzatura fotografica utilizzi?

cieliazzurri ha detto...

Ciao, ho scattato le foto del post con una fotocamera bridge FZ18, zoom ottico 18X (equivalente a un 28-504 mm).

Riccardo ha detto...

Se vuoi, qui c'è il video timelapse completo del 5 maggio. Buona visione!

cieliazzurri ha detto...

Ciao Riccardo, complimenti, molto bello il video!

Riccardo ha detto...

Grazie! Se ti servono, li ho tutti dal 16 marzo in poi. Alcuni sono veramente belli, ma i migliori li ho già messi si Vimeo oppure sul mio sito.