sabato 1 dicembre 2007

Scie chimiche, per quali scopi?

Il 30 novembre 2007 è andata in onda sull'emittente OdeonTV la puntata di Rebus: "Scie chimiche, per quali scopi?", trasmissione curata e condotta da Maurizio Decollanz (con la regia di Luca Valtorta, il montaggio di Roberto De Lucia e il contributo autoriale di Carlo Crocchiolo) che ha trattato per la seconda volta l'argomento delle scie chimiche.

Ospiti in studio Rosario Marcianò, curatore di Scie chimiche (Chemtrails) e Straker-Tanker Enemy e Massimo Santacroce, curatore di Scie Persistenti su Milano, con l'intervento telefonico di Tom Bosco, direttore di Nexus Italia.

In questa puntata si è parlato, tra le altre cose, del rapporto scie chimiche/UFO e del morbo di Morgellon.
Nella trasmissione sono stati presentati documenti video e fotografici relativi a scie persistenti di aerei. Tali documenti, prodotti dagli ospiti in studio, mostrano chiaramente la presenza di oggetti sferoidali di origine sconosciuta nelle vicinanze delle scie.


Da lunedì 3 dicembre sarà possibile assistere all'intera puntata sul sito di Rebus-OdeonTV:

http://archivio.odeontv.net/Rebus/Rebus_Archivio_dettaglio_071130.htm.

Complimenti a Maurizio Decollanz per aver affrontato con grande serietà questo importante e delicato argomento.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

ah! quegli ufetti!che enigma!....più delle scie!almeno di queste si sa qualcosina...ma di quelli...il buio più assoluto!
grande soddisfazione che se ne sia parlato!
complimenti e congratulazioni!

ciao cieliazzurri!
Buona Domenica
Angela

cieliazzurri ha detto...

Ciao Angela, grazie!

Sì, una grande soddisfazione per aver trattato l'argomento "ufetti" con serietà e chiarezza.

Ora deve essere chiaro, per lo meno a chi ha visto la trasmissione, che nei nostri cieli volano delle sonde di origine sconosciuta che interagiscono con le scie.

Si può far finta di niente, oppure ci si può impegnare per cercare di rispondere alla domanda: "Cosa sono?".

Anonimo ha detto...

....e che ci fanno anche a cielo sgombro,come tu sai!
come per le scie,bisognerebbe darsi da fare anche per questi oggetti che ormai non c'è foto in cui non compaiano!e non solo oggi,ma si vedono anche in vecchie foto,o zoommando o palesemente...dunque esistono da molto tempo!perchè?
a presto
Angela

Zret ha detto...

Sei stato molto preciso e professionale. Quelle sonde sono un vero enigma, ma forse lo sono di più le scie.

Ciao!

cieliazzurri ha detto...

Sì Angela. Cercheremo di fare chiarezza sugli oggetti sferoidali volanti e di rispondere a queste domande:

Cosa sono?
Come sono fatti?
Come si muovono?
Che tecnologia usano?
Di chi sono?
Perchè sono interessati alle scie?

cieliazzurri ha detto...

Ciao Zret, grazie!

Due enigmi da risolvere al più presto.

:: Straker :: ha detto...

Gli studi proseguono, su tutti i fronti. Resteremo la spina nel fianco per molti disinformatori.

Un grazie sincero a Massimo per il suo splendido lavoro di ricerca.

cieliazzurri ha detto...

Grazie Straker!

E un grazie sincero a te per il tuo encomiabile e incessante impegno di ricerca e divulgazione sulle scie chimiche.

Gianni ha detto...

in una mattina avvistai più di una quindicina di queste sfere....scie non ve n'erano ...ricordo che erano luminose come se riflettessero la luce del sole...ricordo anche che quando si allontanarono, passando sotto una nuvola, persero la luminosità...sembravano nere...poi di nuovo rosso e verde fluorescenti...sembravano ruotare su se stesse...Ne vidi dapprima due muoversi insieme e parallele...sembravan sospinte dal vento..poi altre 4...sempre nella stessa direzione...gli avvistamenti continuarono tutta la mattinata...
i giorni seguenti tornai a vederne altre ma mai così numerose ...

cosa saranno?
le persone quasi mi ridono in faccia quando racconto di tale avvistamento.

saluti

cieliazzurri ha detto...

Ciao Gianni, la tua osservazione è estremamente interessante e conferma altre osservazioni.
Hai per caso fotografato o filmato quelle sfere?

Riguardo la funzione di questi oggetti, l'ipotesi più probabile è che si tratti di sonde (terrestri o aliene)per analisi di scie.

Sul fatto che le persone ci ridano sopra, ciò è perfettamente normale. Tuttavia tu hai visto con i tuoi occhi le sfere, sai che esistono e quindi sei nel giusto. Sono loro che sbagliano.

Io cerco di mostrare a più persone possibile cosa succede nei nostri cieli.
Poi ciascuno è libero di credere o non credere alle evidenze.

Gianni ha detto...

purtroppo non ho avuto modo di fotografarle...però mi sono chiesto: "chissà quante persone le stanno osservando!"
così il giorno dopo domandai un po in giro...e guardai sui periodici locali(brussellesi)...nulla...

...fatta una ricerca su internet vidi in un video che le sfere eran gia state riprese, in diretta tv, da non so quale tv messicana, alcuni mesi prima, le sfere erano le stesse...(feci una segnalazione su uno dei blog di straker o zret, non avevo ancora l'account)

le stesse ke avete mandato in onda su rebus...


io credo a ciò che vedo con i miei occhi...e le cose che vedo non mi tranquillizzano affatto,

poi mi chiedo:
"perchè turbare la tranquillità di chi mi sta vicino, meglio farmi gli affari miei...che se la godano pure."

ed aspetto il grande bang.


comunque, coraggio e buona divulgazione a tutti.

cieliazzurri ha detto...

Per quanto riguarda i sonni tranquilli, tra i dormienti ci può essere qualcuno con l'apertura mentale sufficiente per comprendere la cosa.

Quindi, per risvegliare chi è in grado di comprendere la gravità di quello che sta succedendo, è necessario risvegliare tutti, anche chi ci ride sopra e poi torna a dormire.