lunedì 11 agosto 2008

Aerei visti da vicino

Per gli appassionati di scie e di aerei pubblico oggi alcune foto ravvicinate di velivoli scattate all'aeroporto Schoenefeld di Berlino. Dopo aver fotografato centinaia di velivoli da distanze di parecchi chilometri, ho pensato di fotografare qualche apparecchio da vicino. Ho rivolto particolare attenzione ai motori, dai quali, come ben sappiamo, si formano le scie di condensazione.
Visto poi che questi aerei ci ricordano anche viaggi e vacanze, colgo l'occasione per augurare buone ferie ai cari lettori del blog!

Foto del motore di un EasyJet A319 scattata poco dopo l'atterraggio.



Foto di vari apparecchi scattate dalla terrazza panoramica di Schoenefeld. Notare nella penultima fotografia il particolare dell'Auxiliary Power Unit (APU), motore ausiliario situato nella parte terminale dell'aereo.










Nota sul copyright

Questo articolo può essere pubblicato da chiunque ma senza che vi si effettuino modifiche di alcun genere (è vietata anche la pubblicazione parziale o per parti), indicando sempre l'autore e l'url di questo sito, con link cliccabile se collocato in siti web. Le fotografie dell'articolo possono essere pubblicate ma indicando sempre l'autore e l'url di questo sito, con link cliccabile se collocato in siti web. E' vietato l'utilizzo dell'articolo e/o delle fotografie a fine di lucro.

Nota sui commenti

I commenti anonimi non vengono considerati per la discussione.

9 commenti:

Hanmar ha detto...

Ciao.
Belle foto.
E da un gran posto per lo spotting.
Invidia... :(

Alcune considerazioni, se permetti:
- e' evidente che tutte le affermazioni relative alla difficolta' di fotografare gli aerei sono corbellerie
- non risultano MAI appendici anormali sui velivoli di linea, se vi sono sono su aerei adibiti a compiti speciali e non al trasporto passeggeri e merci.

Una piccola correzione. L'APU non e' di "emergenza" ma e' un generatore di forza motrice (elettrica ed idraulica) ausiliario, nelle normali operazioni si usa per fornire potenza all'aereo prima di avviare i motori principali. Puo' essere usato anche in caso di emergenza, ovvio,ma la sua funzione principale e' quella appena descritta.

Saluti
Hanmar

Ps: ferie? what's ferie? O_o

Jane ha detto...

Bom dia querido!

cieliazzurri ha detto...

Ciao Hanmar, grazie.

Sì, la terrazza panoramica è davvero un bel posto per fotografare gli aerei. Sono rimasto sorpreso dai controlli accurati che si passano per potervi accedere :|

Per quanto riguarda le difficoltà a fotografare gli aerei distanti, utilizzando uno zoom ottico 18-20X si può agevolmente riconoscere il modello e in certi casi la compagnia aerea di apparecchi che volano a 11mila metri (come mostrato in precedenza su questo blog).
Non è tuttavia possibile leggere il codice identificativo (è invece possibile per aerei che si trovano a 2000 metri circa, articolo in preparazione). Queste difficoltà si possono tuttavia superare, come mostratomi da Darkskies, utilizzando un telescopio. Questa è l'unica strada per vedere i particolari e per riconoscere addirittura il codice identificativo di velivoli che si trovano a 8-11mila metri.
Un'indagine per verificare l'esistenza delle scie chimiche a nostro avviso non può prescindere dall'uso del telescopio.

Grazie per la precisazione sull'APU :)

Ciao

Massimo

cieliazzurri ha detto...

Bom dia Jane!

Ta tudo bem?
Um grande abraço

Tchau

Massimo

Hanmar ha detto...

Purtroppo al giorno d'oggi e' necessario superare controlli anche per entrare a casa propria.
:(

Saluti
Hanmar

darkskies ha detto...

Prima di tutto grazie per la citazione Massimo!

E' proprio così, se vogliamo veramente far luce sull'esistenza di possibili anomalie nel nostro cielo penso che l'abbinamento telescopio fotocamera sia indispensabile...a tal riguardo segnalo a tutti i lettori del blog il sito di SKYSTEF un belga appassionato di fotografia di aviazione e meteorologia...la sezione CONTRAIL PICTURES merita veramente e dimostra i risultati che si ottengono con un telescopio...dovrebbe inoltre far riflettere più di qualche persona sul discorso quote di sorvolo degli aerei ;-)

un saluto e buon ferragosto a tutti!!!!

cieliazzurri ha detto...

Ciao Darkskies,

Nei siti da te indicati si trovano delle foto davvero incredibili di aerei con scia.

La fotografia telescopica permetterà di caratterizzare con dovizia di particolari, ed in certi casi anche di riconoscere il codice identificativo degli aerei che rilasciano scie sulle nostre città.
Un notevole passo avanti verso la verità sulle possibili anomalie nei nostri cieli.

Buon ferragosto!

Massimo

darkskies ha detto...

Errata corrige sui 2 link proposti sopra:

SKYSTEF

CONTRAIL PICTURES

Saluti!

cieliazzurri ha detto...

Ciao Sunseeker, ho visto solo ora il tuo messaggio sugli ufo :|

Se mi mandi una email possiamo entrare in contatto.

Ciao

Massimo